Solar Orbiter e Parker Solar Probe


Il sogno di raggiungere la nostra stella con due sonde perfettamente complementari si sta avverando.

Solar Orbiter è stato lanciato nel febbraio 2020, a due anni di distanza dal lancio della missione Parker Solar Probe della NASA, che è stata lanciata nell'agosto 2018.

Nell’avvicinarsi a una distanza di circa 60 raggi solari dal Sole, Solar Orbiter si allontanerà progressivamente dal piano dell’eclittica fino ad una elio-latitudine di oltre 30 gradi. Solar Probe, invece, penetrerà direttamente nell’atmosfera solare, rimanendo però sul piano dell’eclittica, fino a raggiungere una distanza di 10 raggi solari dal Sole.

Il flusso radiativo estremamente alto che Solar Probe incontrerà nelle vicinanze del Sole richiede uno spesso scudo termico attraverso il quale non si possono puntare telescopi verso il Sole. Quindi Solar Probe, al contrario di Solar Orbiter, porterà solo strumentazione in situ per misurare lungo la sua orbita le proprietà del vento solare ed un telescopio rivolto in direzione opposta a quella del Sole.

Solar Orbiter di quando in quando ‘vedrà’ la sonda Probe navigare nell’atmosfera solare e potrà osservare l’ambiente attraversato dalla sonda nel suo viaggio avventuroso verso il Sole.